domenica 13 dicembre 2009

Desideri di cioccolata e dintorni...


Un mio amico di recente mi ha detto che gli sarebbe piaciuto nascere sotto forma di cioccolata o anche Nutella...non vi dico il perché...lo lascio alla vostra immaginazione. Posso solo dirvi che abbiamo entrambi sospirato...
Ho fatto incetta di cremini, Cuneesi (originali), gianduiotti...questi sono solo alcuni pacchetti regalo destinati a parenti e amici. ( Sempre che non mi prenda un attacco di ingordigia a sfondo puramente egoistico ed egoriferito).
Venerdì e sabato ho girato in lungo e in largo per Torino...confermo è davvero una splendida città. Non sono abituata a camminare moltissimo , i miei amici si e se ne sono altamente fottuti delle mie lagne. Ho avuto momenti di pura disperazione...io e i miei piedi non ce la facevamo più, nonostante le Geox comprate per l'occorrenza, erano sul procinto di lasciarmi per sempre. Solo l'orgoglio mi ha dato forza. Non avrei mai ammesso che ero alla frutta...ma dentro piangevo e mi strappavo i capelli...Tra l'altro avevo rotto io i babbasissi per vedere anche la Mole...Ahhhhhhhh che tormentoooooo!...
Per fortuna poi è finita, ma non proprio. Ci siamo poi diretti a casa di amici, dove avrei dovuto cucinare io...Cosa che ho fatto, ma dopo essermi spalmata di Voltaren....Ahiaaaaaaaa!!! Io rinomata cuoca, credo di aver cucinato in modo mediocre ieri sera :( Una carbonara e scaloppine al limone dopo aver rivisto con estremo piacere tutti insieme ''Il Magico Mondo di Ameliè'' .
Già Ameliè...
Alla fine della cena ci siamo divertiti un sacco nel ricordare episodi più o meno grotteschi e simpatici della nostra vita. Mentre di nascosto allungavo cibo a Maietta la cagnolina della mia simpaticissima amica Daniela. ( Ah Daniè, se mi leggi: Giuro, solo del pane e un pezzetto di pollo le ho dato.)
Infine giretto notturno in macchina a beneficio dei miei piedi , ma anche di schiena e natiche( sedersi in città, all'aperto equivale a gelarseli).Dopo un'oretta tutti a letto...Ho sognato di fidanzarmi, con tre uomini diversi... e come mi sono alzata ho mangiato avida un gianduiotto per compensare. Forse ne avrei dovuto mangiare tre in tutto, ma ho paura che se continuo così, non arriveranno più a destinazione...
Ma ha ragione il mio amico...cosa non darei per essere degustata come un cioccolatino...Ops...che scostumata!

12 commenti:

  1. Ciao cara, non mi parlare di cioccolato perchè mi viene male!

    Un bacione

    RispondiElimina
  2. a patto che sia fondente.... ;)

    RispondiElimina
  3. ..hai sognato di fidanzarti con tre uomini diversi ? Ottimo , sei sulla buona via ..il cioccolato e gli amici sono altamente benefici !!!!

    sorrisino ebete ;)

    RispondiElimina
  4. Ho vissuto qualche ano a Torino, da piccolissima. Pochi ricordi. Ma indelebile è dentro di me il sapore delle meringhe alla panna consumate in una pasticceria non mi ricordo dove e la cioccolata.... chili di cioccolata.... una città ricoperta di crema al cacao!
    Questa passione mì è rimasta attaccata alle dita... e chi l'abbandona più!

    RispondiElimina
  5. Serotonina alle stelle direi!!
    Cuneesi..slurp, gianduiotti..arislurp e per i piedi un bel pediluvio, alla salvia? No col cioccolato non lega..hihihi

    RispondiElimina
  6. Comincio dal video che apre il blog...musica notevole "Secret in love..." il video direi "Surreale..."

    Quello che scrivi...mostra la Tua incombente necessità di essere amata,liquefatta nella carne, dominata nell sentimento e nella coscienza...
    - I cioccolatini? solo un nascondiglio inconscio della femmina.
    - La stanchezza? un di fatto fisico,ahahah.
    - La cucina? beh quella é una virtù...un pò come saper essere amante, tutto quì.
    Ciao Nicole.

    eros né un dio, né un demone, né un umano

    RispondiElimina
  7. mamma mia, quanta ne sto mangiando in queste ultime settimane, ed ancora non è arrivato Natale con i suoi cenoni e pranzoni tra parenti!!!
    avrò il terrore della bilancia!!
    ma perché privarsene!?!?

    RispondiElimina
  8. Lo dicevo io che ti saresti strafogata di cioccolata. Sapessi come e quanto t'invidio.
    Dicono però che fa tanto bene, a cosa non lo so, l'importante che lo faccia.
    Mi sa che quando terminerà questa vacanza torinese e ritornerai a casa tua avrai più di una nostalgia.
    A presto.

    RispondiElimina
  9. Oddio, Pupottina hai appena risolto uno dei grandi misteri della mia esistenza.

    RispondiElimina
  10. cara Nicole goditi questi momenti, ti immagino tra i negozi, mentre cammini tra i portici di Torino...

    RispondiElimina
  11. miii stavi a Torino..chiama no?! Io ci sto venerdì18 e lunedì21

    se sei ancora li se sentimo

    RispondiElimina
  12. ma senti un po' e a Novara non venite???

    RispondiElimina