lunedì 19 ottobre 2009

Per me e per le donne...ma anche per voi maschietti.


Strano come qualcosa muoia e qualcosa venga di nuovo allo scoperto. La mia parte femminile è all'erta, come un gatto prima di scattare verso una preda.
E ho imparato un'altra cosa , un difetto di noi donne. Morire nel corpo e nello spirito quando qualcosa non va. Ho sempre ammirato le femmine che si curano cascasse il mondo intorno a loro. Quelle che allungano il piede, mettono lo smalto e ti guardano come se guardassero una cacchetta buttata lì...Mentre brucia la città con te dentro.
Ora senza arrivare a tanta esagerazione...io direi che nessuna donna dovrebbe mai fare morire la femmina che è in lei...neanche se colui che ti guarda non ti vede e magari si gira a guardare la prima cessa che passa.
Non sei tu che che non vai bene è lui che è un'ameba! Da quando sono single persino i vicini maschi mi guardano diversamente...Sarà che ho ricominciato a truccarmi e a riguardarmi allo specchio.
Ma non sono a 'caccia'. Ho i miei tempi...
Anzi provo un senso di rabbia nei miei confronti e nei confronti delle donne che smettono di volersi bene, quando in casa non si sentono appagate e considerate.
La cura verso se stesse è un bene necessario e dovuto come tributo alla nostra femminilità.
Abbiamo questo maledetto vizio che una volta sposate o accasate, smettiamo di considerarci femmine ed è sbagliatissimo!!!
Se si girano a guardarvi per strada ci sarà un perché...e se non si girano, fate i modo di farli girare. Se vogliamo, possiamo. Non deve essere una cura nevrotica , una continua ricerca del piacere ad ogni costo. Ma una cura necessaria per se stesse. e non facciamo le ipocrite...quando siamo single perché ci addobbiamo come 'alberi di Natale' con le lucine tutte accese? Perché siamo a 'caccia' e dobbiamo mandare i nostri segnali e affiniamo le nostre arti e usiamo i nostri pregi e persino i nostri difetti, come arma di seduzione...Anche la donna nature usa le sue armi, nessuna è così innocente.
E' nella nostra natura di femmine...
Quindi se l'uomo/poltrona sbadiglia in vostra presenza...all'ennesimo tentativo fate i fatti, non parole...vestitevi, truccatevi...una goccia di profumo e uscite...Ci sarà sempre qualcuno che poserà lo sguardo su di voi. E questo non significherà dover concludere la serata a letto , perché allora sareste delle semplici Bottane, alla portata di chiunque. Servirà solo a gratificarvi e a far comprendere alll'uomopoltrona, che fuori c'è tutto un mondo in movimento.
E non trovate scuse di figli, e caxxi vari. Non ci sono scuse che tengano...Perché se non lo farete voi...che nel frattempo ogni giorno di più morirete tra panni sporchi, figli o non figli, pulizie, lavoro, parenti e tutto il cucuzzaro...Ci sarà sempre una di noi che giocherà sporco...e che avendo capito come va la vita....Farà resuscitare Lazzaro e voi ve la prenderete in quel posto! Salvo poi dover ricominiciare punto e accapo.
Solo nelle commedie americane vince la sfigata di turno. Nella realtà vince la gatta morta di turno.
Ma poi è sicura di vincere? Ci sono eredità e eredità...chi nasce tondo, tondo resta...ed in più è molto molto più incazzato, perché capirà a sue spese...che tutto diventa routine...tanto valeva considerare la 'strega' che aveva prima, almeno la conosceva!:)
P.S.
Ogni riferimento è davvero casuale...solo con piccole note auto biografiche. Io non lascerai mai andare via chi voglio trattenere.

38 commenti:

  1. Bello, mi piace.... allora ti dirò che sto cercando proprio di uscire da un periodo "morto"...
    Persino il mio ginecologo mi ha consigliato di farmi un fidanzato... :D
    Ma non lo voglio prendere in parola, per l'amor del cielo... mi sto dando da fare, ma voglio giocare in casa ...difatti sabato cenetta intima nel Chianti come due fidanzatini, mi sono vestita da "donna" come dalla notte dei tempi, vestito rosso e nero, bel tacco 12....

    Che dire ...all'inizio mi sembrava di indossare i vestiti di un'altra donna...poi...però...non è stato poi così male.... :D

    RispondiElimina
  2. Mi sono ripromessa di uscire ogni giorno della mia vita dopo aver detto allo specchio: mi piaccio! Non voglio essere come mia madre...sempre trascurata...e per me, non per gli uomini...anche quando sono senza trucco liberamente e a mio agio...e non amo l'abbigliamento sportivo e lo devo usare per pulire...mi farei del male con i tacchi e li rovinerei! ahahhahah
    E sai che c'è, pure io sento pulsare la lupa femminile che è in me...e pare che i masculi se ne siano accorti, lanci di sguardi anche quando sono veramente uno schifo appena finito di lav! :)
    E neppure io sono a caccia, però mi guardo intorno ;)
    baci...pronta ad ululare alla luna :)

    RispondiElimina
  3. Musica per le mie orecchie, anche i commenti...
    ciao gattona

    RispondiElimina
  4. Brava Nicole, è così che si fa:)
    Per un periodo mi sono sentita mooolto "la sfigata di turno", ma per fortuna è durata poco anche grazie al mio uomopoltrona, che si è ridestato dal lungo sonno:)
    Scherzi a parte, credo che una donna debba sentirsi guardata ed apprezzata sempre, non in maniera maniacale, certo, ma diciamoci la verità: dà soddisfazione sentirsi addosso gli occhi di un bel maschio, no?!? Certo, in tal senso, non esistono regole...c'è chi riesce a farsi guardare anche se non particolarmente curata e chi, invece, per sentirsi ok, ce la mette tutta in fatto di trucchi e quant'altro.
    Al di là di qualsiasi sguardo e di qualsiasi abito, sono felice di sentire voglia di rinascita nelle tue parole.....usciamo insieme e ci facciamo guardare un po'?!? Mio marito non è geloso! :D

    RispondiElimina
  5. non bisogna mai smettere di curarsi dopo il matrimonio.... io dopo ho intensificato tutto.... vedermi trascurata non mi piace... ecco perché... però mi rendo conto che quando eccedo è perché è un periodo in cui mi sento più vulnerabile...
    la concorrenza è tanta e le donne devono sapersi mantenere più degli uomini...
    ^___________^

    RispondiElimina
  6. Anche io invidio terribilmente quelle donne che si guardano le unghie dei piedi mentre il mondo crolla...Ma come fanno? Mi son sempre chiesta...
    Io neppure sono una che reagisce subito gli eventi...devo metabolizzare, ricostruirmi e rinascere con i miei tempi....Ed anche io sono dell'idea che non ci si deve adagiare sulla "stabilità" anche perchè questa è sempre e comunque apparente e se lo è, può rivelarsi momentanea....Bè...io....mi sono spogliata di 40 kili anni fa, nonostante, come fanno in molte/i, in un accasamento, si vestono di grasso e smettono di curarsi....Inoltre...regola fondamentale....essere sempre e comunque amanti passionali e struggenti dentro....(indole?) altrimenti l'uomo poltrona diventa il rivestimento di quell'arredo immediatamente...
    Il mondo, per il resto, è pieno di gatte morte....ma quelle gatte morte, sappiamo imitarle benissimo quando vogliamo e se vogliamo...la differenza è che non tutte le gatte hanno un cervello e quelle che lo hanno, come te e me, cara Nicole, sono le più pericolose...nel senso più bello e sublime del termine...Quindi...alla fine nessun svantaggio...anzi....
    Mi ha colpito il passaggio sul fatto che la condizione di single attira....accade anche a me, quando decido, infuriata, di provare a darmi in pasto.....bè....nessuna donna dovrebbe mai escludersi a priori e mai, da questa possibilità, anche perchè la nostra intimità e la nostra femminilità è l'essenza più importante e profonda che possediamo e spegnerla, equivale a morire....a diventare persino asessuate....Per questo non smetto e non smetterò mai di guardarmi allo specchio....(pur rimanendo tutto imploso, finchè regole vanno rispettate)
    Ovviamente, manco a dirlo, trovo questo post stupendo e lo ripeto....tu metti nero su bianco tutti i miei modi di essere e di pensare.
    Ti appoggio in pieno!

    RispondiElimina
  7. ...ehm ti basta se dico che anche quando vado a buttare le immondizie metto il rossetto... ^_-

    RispondiElimina
  8. Da uomo leggo quello che hai scritto e rispondo che è verita la tua, esistono molte donne che perdono la loro femminilità dopo sposate e non considerano piu l'uomo come quello che le ha conquistate prima, ma ne fanno solo un oggetto che rientra nelle quattro mura di casa, anzi se le viene fatto un complimento sanno solo dire come risposta che non è vero e che non sono piu come prima, tutto ciò solo per aver dimenticato che dentro di loro esiste ancora la donna come femminilità, dici bene che devono tirare fuori il loro io, ma ci sono molte donne che chissa perchè dopo il matrimonio iniziano a vedere la vita in modo diverso e sedersi nelle spoglie di donna sposata e non donna moglie e amante, una donna per avere sempre il proprio uomo innamorato e attrato verso di loro devono sempre essere come la prima volta, devono fare vedere che anche se moglie/madre/casalinga o altro rimangono sempre la donna che li ha fatto lucicare gli occhi al loro passaggio.
    Una donna è sempre rimane donna solo quando non cambia il suo modo di essere, basta poco per rendersi sexy agli occhi del suo uomo, basta poco per far scattare la scintilla, non c'è bisogno di vestirsi o truccarsi diversamente, ci sono tanti modi che si deve usare, la cena intima, le coccole, le moine, le occhiate strane, le mezze parole e altro ancora, i modi penso che nn ne mancano, poi è chiaro ogni donna sa come fare, il principio è come dici tu mai DIMENTICARE DI ESSERE DONNA!!!

    RispondiElimina
  9. non ho capito Nicole a cosa ti riferivi... io nei commenti di Gianluca mi riferivo a lui. Semplicemente ho fatto due scambi link con i suoi blog :) ciao

    RispondiElimina
  10. Salve sono l'uomopoltrona, morbida, tessuto di puro cotone, invecchiata quanto basta per sentirla mia e ve ne accorgete da un lontano odore (per altri puzza) di fumo e qualche macchia qua e là di cibo. In realtà a volte penso di trasformarmi in uomo divano ma la posizione sdraiata mi assopisce.
    Bene!
    Contrariamente a quello che le donne pensano ed i “maschietti” supinamente loro acconsentono, l'uomopoltrona esibisce un'apparente stato di noia pari a quello autentico ma mai confessato della donnauncinetto.
    Peraltro non vorrei ulteriormente aumentare questo consesso di auto ed etero celebrazione della donna figa sempre e comunque ma non apprezzata dalla categoria cui lo scrivente si autoproclama portabandiera, ma rivelo che l'uomopoltrona non esiste se non nell'immaginario della donnauncinetto che solo dopo aver finito il filo si accorge che il colore era sbagliato.
    Ed è la fine di quel filo che determina reciproche caricature dell'essere.
    L'essere uomopoltrona, l'essere donnauncinetto, e perchè no, anche l'essere gattamorta. Orribile definizione certamente coniato da una donna cui un'altra avrebbe (secondo il suo dire) sottratto l'uomo subitamente diventato poltrona.
    Francamente non capisco se gatta morta sia un'offesa o un complimento, però certamente so che la patente di gatta morta è un affare da donna a donna e la questione non mi interessa. Un vero uomopoltrona non si cura di certe cose.
    Peraltro, cara Nicole, esibendo questo stato di essere o non essere e/o comportamenti femminili indistintamente a tutti, cedi alla tentazione di vederti riconosciuta quale portabandiera della donnafiga non apprezzata dall'uomopoltrona che magari e al contempo ti vedeva come donnauncinetto chiedendosi dove fosse finita la gatta morta (ammesso che sia un complimento) di un tempo e che non ha fatto altro che aspettare che quel filo finisse.
    E allora eccomi qua. Paladino dei diritti dell'uomopoltrona al quale auguro ogni bene e suggerisco un nuovo modello di poltrona a sole 900€ in comode rate da 45€ al mese, automassaggiante e che lo solleva da seduto in piedi senza alcuna fatica pronto per andare in cerca di una nuova donna figa (fa pure rima). Ehi tu uomo poltrona lo so che mi stai leggendo chiamami al 199 255 366, a sole 25€ al minuto e la tua nuova e scintillante poltrona sarà a casa tua.

    RispondiElimina
  11. Caro Uomopoltrona...che dirti, scrivi bene, sei unuomopoltronaaffabulatore, non c'è che duire.
    Io credo di essermi ampiamente impegnata, tra l'altro non so lavorare all'uncinetto, ma in compenso so camminare sinuosa, parlare in un certo modo e ondeggiare e sculettare' all'occorenza.
    Ma quanto neanche la danza del ventre basta più...che dire carouomopoltrona...mollo gli ormeggi lascio andare la poltrona alla deriva.
    Vuoi per sfinimento, vuoi, perché c'è sempre da qualche parte qualcuno a cui il mio sculettare va bene.
    Non sarà che quella poltrona alla fine vi si sarà attaccata al cuxo?.
    E mentre voi pasteggiate a rutto libero, qualcun altro fa' il vostro sporco lavoro.

    I miei ossequi:)

    RispondiElimina
  12. Mia (figuratamente parlando) nobildonna, credevo di aver letto che in un Post scriptum l'argomento avesse dei riferimenti casuali.
    Ed è a quella casualità che mi sono ispirato. Ma va bene così.
    Pur tuttavia Ti rappresento il fatto che lo scrivente è talmente uomopoltrona che troverebbe accidioso anche un continuo camminare sinuoso, ondeggiare e sculettare.
    Non che tu sia noiosa, me ne guardo bene, altrimenti non commenterei cotanta arguzia, ma da buon uomopoltrona trovo inappropriato che una donna mi esponga le sue apprezzabili qualità delle quali non dubito nè ho mai dubitato.
    ehi tu uomopoltrona come me lo so che stai continuando a leggere, non dare retta a tanta arroganza, telefonami e la poltrona sarà tua a 850€ (ultima offerta).
    per quanto riguarda il rutto libero non è il solo afono che noi uominipoltrona siamo in grado di emettere, basta solo una leggera inclinazione corporea.

    RispondiElimina
  13. Caro (ironico) Uomopoltrona, non parlavo di me in particolare, ma dato e' notorio io sia un'egocentrica mi sono esposta...
    La avverto già in caduta libera...al suo posto cambierei almeno poltrona, non vorrei le venisse a mancare anche quella da sotto il culo.

    P.S.
    E non faccia gli scongiuri che vedo!
    Sua( si fà per dire) Nicole.

    RispondiElimina
  14. Nell'apprezzare le sue preoccupazioni per le mie ridenti chiappe, tengo a rassicuraLa il fatto che la mia poltrona oltre ad essere ben incollata è altresì posata su un'altra poltrona che, ci tengo a ricordare vendo a sole 800€ (sa la crisi...).
    A proposito di natiche mi permetto di offrirLe a sole 750€ (prezzo lancio... insieme alla poltrona) la più volte citata poltrona che come ormai saprà è automassaggiante. Chissà che le sue di natiche non ne traggano giovamento. Mi chiami al 199 255 366. e dopo circa 15 minuti sarò felicissimo di risponderLe (FUISSE!!)

    RispondiElimina
  15. Ma lei mi fà Spam, per caso vende poltrone?
    Come avrà capito, io odio ormai le poltrone...prefisco i divani...meno egoista il divano...ci si puo' stare in due:)

    RispondiElimina
  16. E' con desolazione che apprendo che il mio intervento venga tendenziosamente mutuato per una vendita porta a porta (anzi blog a blog).
    e comunque sappia che la mia attività di vendita poltrone (650€) è solo occasionale. in realtà la mia prima attività è vendere.... Divani.

    RispondiElimina
  17. Mi spiace carouomopoltronafiglioendrocchia ( i rispetti alla sua mammma) Il divano l'ho già comprato...mi servirebbe un comodino.

    RispondiElimina
  18. cosa dirLE... scadiamo nell'offesa personale? a questo gioco barbarico e comunista non ci sto e Le rispondo, chiedendo scusa alla mamma, che ogni scarrafone è bello a mamma soie pur s'è 'ndrocchia. Chieda alla sua di mamma com'è la poltrona ed il divano (PS giustappunto vendo anche comodini) che ne ha comprati ben 3 a soli 500€.
    A proposito il finanziamento è a nome suo. e la prima rata è già scaduta.

    RispondiElimina
  19. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  20. La mia di mamma è sul dondolo da tempo e lei sembra un tantino permaloso. Che dice facciamo due comodini al prezzo di uno? Non è scaduto niente, perché non ho ancora comprato nulla.

    RispondiElimina
  21. Il momento che aspettavo... certo che si può fare e se mi presenta qualcuno dei suoi abituali commentatori o commentatrici interessate all'acquisto potrei anche inserirci un nuovo dondolo per la mamma, con movimento non solo ondulatorio ma anche rotatorio e laterale.
    E sa che faccio strappo i bollettini postali delle rate che le assicuro erano a suo nome almeno così leggo: "eseguito da Nicole Uncinetto". Ma non si preoccupi più li ho già strappati

    RispondiElimina
  22. dimenticavo quello è il suo cognome da signora lo so che da signorina fa Nicole gattamorta

    RispondiElimina
  23. Certo che ti presento amici e donneuncinetto...ma ti consiglierei di fare attenzioni agli occhi con tutti questi uncinetti.
    E dei pezzettini di carta ne faccia coriandoli...

    RispondiElimina
  24. da signorina è quigattacicova.

    RispondiElimina
  25. M'includo tra i maschietti e forse non dovrei;
    faccio parte ancora di quelli che si girano, anche se non dovrei; condivido quello che provi per sentirti quella che sei e cioè una bella donna soprattutto intelligente.
    Io ti ammiro pur essendo entrato negli 80 anni.
    Posso?
    aldo il monticiano

    RispondiElimina
  26. Si è vero gli occhi sono importanti: come disse il grande Hannibal de Cannibal, l'uomo desidera ciò che vede.... Non è che per caso vuole un paio di occhiali?
    é stato un onore ed un piacere frapporre i miei pensieri ai suoi. Mi congedo dai suoi languidi occhi con Cordiali e amorevoli saluti regalandoLe le note di un geniale essere di questa terra http://www.youtube.com/watch?v=7k1T7ElSYRE

    RispondiElimina
  27. con questa canzone ho compreso che sei un uomopoltrona recuperabile...

    Ciao capellone

    RispondiElimina
  28. oggi come oggi non si butta niente neanche un uomopoltrona, magari si ricicla.... puoi sempre usarlo come comodino

    RispondiElimina
  29. Scelgo sempre le strade più tortuose e dovresti saperlo...Ma si arriva lo stesso prima o poi.

    RispondiElimina
  30. credimi, con una siluette come quella in foto puoi anche fare a meno del trucco.... ;)

    RispondiElimina
  31. wowww...finalmente il blog che fa blogvendita, poltrone, divani, comodini, dondoli, ehi mica per caso c'è la possibilita di un mobile ad angolo, dovrei recuperare un ancolo del corridoio e nn trovo il mobile che fa per me, a parte gli scherzi, mi sono divertito a leggervi questi post cosi belli e pieni di descrizione di uomo e donna, che vita brutta però l'uomo poltrona, io dopo un pò mi viene voglia di passeggiare, sarà perche per mia sfortuna nn ho la poltrona e nn so cosa sia ma sono contento che nn sono uomopoltrona, ciao a tutti

    RispondiElimina
  32. Concordo con te. Mai dimenticare di essere donne, anzi splendide donne. Continuare a prendersi cura di sè sempre, qualunque cosa accada ci rende più serene e più legate a noi stesse.

    Un bacio cara

    RispondiElimina
  33. > E questo non significherà dover concludere la serata a letto ,
    > perché allora sareste delle semplici Bottane

    Questa affermazione, che è alquanto discutibile stona con il resto.
    In fin dei conti, perché giocare all'essere libere e seducenti, invece di esserlo?
    Se il moralismo del passato imponeva fedeltà castratrice contronatura, ora, considerata gli sconquassi che essa causa, si arriva a vivere "a livello di gioco, fantasia, virtuale" e di limitarla ad esso, le pulsioni della kundalini, del tutto umane.
    Insomma, dalla dieta amara si è passati all'aspartame, all'acesulfame, ma io ritengo che del miele bio eccellente lavorato a freddo di castagno o millefiori sia un "tantino" meglio.

    RispondiElimina
  34. Caro Uomoincammino...Non credo che al primo problema con un patener, si debba uscire fuori e trombarsi il primo che guardi. Era inteso in questo senso.

    RispondiElimina
  35. Che Dio mi scansi e liberi dall'uomopoltrona e dall'essere donnauncinetto...piuttosto uccidetemi!
    Mi riserbo di essere donnalussuria...
    di avere un uomolussuria...
    e soprattutto di essere oltre modo, prima di tutto, donna e femmina che si vede accanto un UOMO e masculo! Per tutto quello che concerne la virilità continuamente rinnovabile del termine...
    Siamo tutti "fratelli" nel mondo non è una definizione che mi aggrada, piuttosto mi svilisce...per me, nel mondo, "siamo tutti amanti" e se siamo "fratellinpoltrona"...a levarmi dallo stato di famiglia ci metto due secondi!!!!!!!

    RispondiElimina
  36. Tesorina...questo post è bellissimo!

    Com'è vero!!!E io odio questo difetto femminile, tipicamente femminile...
    E lo combatto.
    Eee per sfigato, grezzo, ecc.se uno mi guarda per strada io mi sento appagata!Non voglio essere ipocrita eheheh

    Prima di ogni cosa viene l'amore per se stessi...che non è egoismo.
    Non trovo giusto ridursi alla trascuratezza, ne per noi stesse...ne per chi ci sta accanto.

    RispondiElimina
  37. > Non credo che al primo problema

    Mh
    Perché pensarlo in termini di problema?
    Questo è un altro approccio limitante.
    Se ci sono problemi con il partner allora... guardo altrove.

    L'eros guarda altrove solo in caso di problemi?
    O guarda altrove più spesso?
    O quando sei potente e l'eros è una Maserati col motore che romba, pulsa?

    Per quanto mi riguarda, non c'è nulla di più erotizzante che di un buon rapporto di coppia e di più sedativo di un rapporto problematico.

    In ogni caso... usare scienza e conoscenza ed osservazione della realtà.
    La questione è: io sarò sempre monogama, in alcun modo attratta da altri partner (nuovi)?
    Se la riposta è sì, okappa, non c'è nulla da fare che non osservare lo svolgersi degli eventi.
    Se la risposta è no, allora ci si pone nell'ottica: come posso governare questa caratteristica?
    Contro l'eros (mio/ di coppia)? in modo neutrale? a favore (dell'eros mio e di coppia)?
    Come?

    A ciascuno buone risposte e migliori verifiche della loro validità.

    RispondiElimina
  38. che dire,anch'io sto passando un periodo non troppo bello,ma solitamente riesco ad uscirne,però questa volta ho un pò di difficoltà,soprattutto perchè ho deciso di non cedere,e l'orgoglio si sa crea più danni che altro....

    RispondiElimina