mercoledì 19 agosto 2009

Eutanasia di un amore...


Il 2009 segnerà una tappa importantissima nella mia vita. L'inizio e la fine di un ciclo.
Il mese di luglio è stato decisivo.
Ci sono stati giorni di sofferenza terribili. E' avvenuta l'eutanasia di un amore.
E anche se non era un fulmine a ciel sereno è stato ugualmente terribile per i modi.
Non entro nei particolari, non è importante e lo faccio anche per una questione di privacy.
Ma quello che mi ha colpita è stato lo scoprire di aver vissuto con un Rabbit sconosciuto.
Uno che non guarda mai in viso e si guarda i piedi.
Diffidate sempre da chi sfugge il vostro sguardo.
Non amavo più da tempo, ma sarei rimasta fedele nei secoli come un Carabiniere, se fosse stato necessario.
Non varcavo la porta, perché credevo di vivere con una persona perbene...nonostante tutto.
Ma come nelle migliori favole il finale è stato a sorpresa.
Meglio mi dico oggi...molto meglio.
Ho navigato nel mio dolore , l'ho voluto vivere tutto...non mi sono negata ad esso e l'ho affrontato al punto di scegliere di ritornare in vita.
Nessun rimorso, nessun rimpianto, non poteva andarmi meglio.
E' proprio vero, si chiude una finestra e si apre un portone...
Mi sono ritrovata circondata da amici, affetto e coccole...Mi sono sentita avvolta in un abbraccio sincero.
E mi sono lasciata andare ho vinto persino il mio assurdo orgoglio...niente maschere, non ho nascosto questa volta il mio dolore, i miei pianti, niente.
Una mattina pero' mi sono svegliata e non c'era più il velo...e ho ripreso in mano la mia vita, godendo di ogni singola cosa. Per cominciare colazione al bar, non lo facevo da anni...
Ah poi volete mettere il gusto di rompere un bicchiere o un piatto, senza nessuno che ti scassi i marroni per giorni e giorni...
Nuoto, passeggiate, risate di gusto, senza più l'ansia di cercare altri occhi che non ridevano mai.
Forse sono un'incosciente, ma non penso al futuro, mi godo solo i miei attimi. Mi godo soprattutto me stessa.
E dopo tanto tantissimo tempo sto facendo pace con me stessa...Mai, mai più un solo giorno con qualcuno che come una sanguisuga ti succhia il sangue.
Abbiamo una sola vita e non va sprecata.
Ringrazio anche voi , i vostri commenti e anche i vostri silenzi.
Grazie per aver compreso e avermi letta sin qui.
Non ho nulla da insegnare a nessuno...ma se potete e volete, non permettete mai a nessuno di rubarvi i sogni. Niente è eterno, nemmeno il dolore. Nessuna tempesta dura per sempre...chiunque può farcela se vuole.
Non ho ricette, non sono Dio...ma sono ormai certa che solo con il coraggio ci si può permettere la possibilità di nuovi traguardi. Non è facile , ma non è impossibile...Io sono una comune mortale come tante...se ce l'ho fatta io, può farcela chiunque e vi assicuro che non è stato facile.
Arrivederci a settembre.

17 commenti:

  1. Non avevo dubbi che fossi viva,comunque ben tornata in vita.
    Un bacio

    RispondiElimina
  2. Ciao Nicole, che bello sentirti :)
    Bel post, fai un quadro di come ti senti che mi piace molto. Poi condivido a pieno quando dici di non permettere a nessuno di rubare i nostri sogni. I nostri sogni sono sacri, solo noi possiamo metterci mano.
    Ti auguro un buon fine agosto, a presto :)
    Ciao

    RispondiElimina
  3. Oh,
    come sono contenta che tu sia tornata...
    mi dispiace per questo periodo difficile che ti sei trovata a vivere, ma tutti ci passiamo.
    La vita ha i suoi alti e i suoi bassi,ma ogni cosa che succede, a mio parere, ci arricchisce, ci lascia qualcosa....
    Anche se a certe cose sei pronto, è quando "squaini" la spada che cambia tutto...
    da una minaccia all'attacco cambia molto.
    Cmq fatti forza e non Abbatterti.
    Pensa alla salute! l'importante è ke stai bene, poi scoprirai quale portone si è aperto :)

    un bacio

    RispondiElimina
  4. sguaini! scusa l 'erroreeeeeeeee

    RispondiElimina
  5. non avrei potuto usare parole diverse qualche anno fa! però posso usarne ora.
    Sarà difficile...ma sarà anche migliore!
    questi temi sono stati già affrontati da me sul blog...non a caso!
    un bacio

    RispondiElimina
  6. Ciao Nicole,

    sono contenta di rileggerti..non so ,ma intuivo che la tua assenza non fosse dovuta alle vacanze..
    Sei una donna forte ,che è riuscita a non farsi rubare i propri sogni, io da qualche anno vivo senza , mi sento più tranquilla , ma anche più vuota.

    Non dirò altro, ti abbraccio solo forte, forte.
    A presto.

    Alessandra

    RispondiElimina
  7. ciao nicole ben tornata...paradossalmente stiamo vivendo le stesse situazioni/emozioni.
    hai ragione: solo il coraggio ci permette di raggiungere nuovi traguardi, e a volte anche più ambiziosi. la vita è una ed è anche breve, è nostro dovere godercela in ogni particolare e allontanare chi spegne i nostri sogni, i nostri sorrisi, le nostre speranze.
    un abbraccio!

    RispondiElimina
  8. Ben tornata Nicole, ma quel che conta sono le ottime notizie; son contentissimo per te!

    RispondiElimina
  9. dalle poche parole lette mi permetto di aggiungere ...."meglio cosi" ...
    bentornata alla vita e al blog

    RispondiElimina
  10. "Abbiamo una sola vita e non va sprecata". Com'è dura, nella verità in sè contenuta, questa frase. E' una considerazione oggettiva, della quale, credo, sia consapevole la maggior parte degli esseri umani. Ma che, quando siamo chiamati a fare i conti davvero, solo una piccola, piccolissima parte di umanità riesce a far sua. Assumendosi il coraggio delle conseguenze, qualsiasi esse siano.

    Sono felice per te! Meriti questa presa di coscienza e meriti il frutto del tuo coraggio, per quel che ho potuto leggere di te e della tua storia. Ora, via con la vita! E buon tutto!!!

    RispondiElimina
  11. Cara Nicole,
    l'amore è la cosa più bella del mondo ma può fare un male cane... mi fa piacere che ora stai meglio.
    Forza dai, the show must go on !
    si apriranno altre pagine di un nuovo libro... ti auguro sia un gran bel libro.
    ciao

    RispondiElimina
  12. Spesso sono anche i silenzi che ci fanno riflettere e sicuramente facciamo le scelte miglliori. Un saluto e buone ferie.
    Maurizio

    RispondiElimina
  13. Sembra il bilancio di un amore rimasto allo stadio di crisalide, non piú verme, ma mai divenuto farfalla.
    Un paradigma. Nel quale ahimé in molti possiamo riconoscerci. Parola per parola.

    Sottoscrivo. Tutto. Non c'è altro da dire se non che uscirne è possibile.

    RispondiElimina
  14. Non sai quanto io sia concorde con tutto!Ogni singola parola Nicole!!!
    Nessuno rubi mai un attimo della nostra vita!E questo vale per tutti:un compagno, fidanzato, marito, amici e finti amici, parenti...E Bastaaa!

    I rami secchi vanno tagliati, altrimenti poi finiscono con il soffocarci e a rischio di restare soli per un periodo.
    Il dolore va' colto tutto, ma poi si ritorna.
    Buona nuova Vita Nicole!^___^

    RispondiElimina
  15. i sogni valgono il dolore per avvicinarli

    RispondiElimina
  16. Ci sono necessità di troncare di netto.

    RispondiElimina